Cyberbullismo

Dal Chair Distrettuale Elio Garozzo

Il DISTRETTO ITALIA-SAN MARINO sin dal 2015 promuove, fra le proprie azioni di servizio specifiche, il SERVICE CYBERBULLISMO, una attività concreta di informazione e prevenzione sul Cyberbullismo, chiedendo ai nostri club sul territorio di svolgere incontri nelle scuole, ove possibile con la collaborazione della Polizia Postale e degli esperti suggeriti dal Distretto.
Ma quali sono stati i risultati raggiunti l’anno scorso dal Distretto?

  • 64 Seminari rivolti a studenti e ad adulti significativi (docenti e genitori)
  • 33 Club hanno svolto incontri/seminari sul Cyberbullismo secondo le linee guida del Distretto
  • oltre 13.000 studenti coinvolti
  • un Convegno Pubblico (Genitori, Insegnanti, Studenti e pubblico) dal KC FOLLONICA

Numeri importanti suggellati dal nostro fiore all’occhiello: il CONVEGNO NAZIONALE “FOCUS CYBERBULLISMO”organizzato dal Distretto il 9 maggio 2017 alla Camera dei Deputati.

Il Convegno è stato una occasione per fare un focus sul fenomeno grazie alla presenza di esperti ed alle testimonianze degli operatori maggiormente attivi sul fronte della prevenzione ed informazione del fenomeno, anche alla luce anche delle novità legislative allora in itinere, poi esitate con l’attuale legge 71/2017. I relatori al Convegno, esperti sul fenomeno hanno poi accettato la mia proposta di far parte dell’OSSERVATORIO DISTRETTUALE SUI BULLISMI istituito quest’anno per promuovere azioni efficaci e spingere le istituzioni verso l’adozione dei progetti e delle politiche che possano realmente incidere sul fenomeno. Ebbene l’Osservatorio sta operando dando un concreto sostegno ai club che lo hanno richiesto al Distretto. Inoltre quest’anno abbiamo messo a punto una rete di accordi di collaborazione con importanti organizzazioni al fine di poter disporre di partner qualificati e professionali e quindi per favorire i nostri club che vogliano realmente “scendere in campo” con incontri nelle scuole del territorio.

Proprio in tal senso un importante PROTOCOLLO D’INTESA tra il KIWANIS DISTRETTO ITALIA-S.M. ed il CONSIGLIO NAZIONALE ORDINE DEGLI PSICOLOGI IN MATERIA DI PREVENZIONE E LOTTA AL BULLISMO E CYBERBULLISMO è stato siglato il 6 febbraio scorso, SAFER INTERNET DAY 2018 – la giornata mondiale della sicurezza nella rete, alla fine di una intera GIORNATA SUL CYBERBULLISMO organizzata dal KC Siracusa su delega del Distretto.

Grazie al Protocollo i Kiwanis Club, nell’area di propria competenza territoriale, potranno richiedere il supporto di psicologi esperti sul tema del bullismo e cyberbullismo per promuovere e svolgere seminari rivolti a studenti, genitori e insegnanti riguardanti i suddetti temi presso Istituti Scolastici del territorio in date che dovranno essere precedentemente concordate; Il Consiglio Nazionale Ordine degli Psicologi potrà fornire ai Kiwanis Club richiedenti, nel limite delle disponibilità, il supporto dei propri psicologi iscritti, garantendo deontologia e competenza in materia. Infine Kiwanis e CNOP potranno promuovere ulteriori iniziative, convegni ed attività di ricerca sul bullismo e sul cyberbullismo per implementare le aree di collaborazione. Quindi un importante accordo di partnership che ha visto la luce grazie al costante lavoro svolto in questi anni dal Distretto che ha conquistato sul campo una crescente credibilità quale organizzazione in prima linea nella prevenzione e nel contrasto al Cyberbullismo.

In pratica un Kiwanis club che vuole servirsi di uno psicologo per un incontro sul tema cosa deve fare? Facile: basta contattarmi al telefono e poi inviarmi via email una formale richiesta con i dati salienti sull’incontro da svolgere.

Ormai siamo già all’inizio del secondo quadrimestre di attività e parecchio è stato fatto finora dai club. Ma ora è anche il momento dello sprint finale prima della conclusione dell’anno scolastico (vi consigliamo di evitare maggio, ultimo mese che le scuole utilizzano per tutte le attività di fine anno). Chiediamo ai club, di intensificare gli sforzi per contrastare l’allarmante fenomeno. Ritengo sia determinante continuare la Campagna di “service” distrettuale di informazione e formazione sul Cyberbullismo nelle scuole secondo il nostro consolidato FORMAT DISTRETTUALE: nelle scuole incontri di mattina con gli alunni e di pomeriggio con gli adulti significativi ossia genitori e docenti affinchè essi possano conoscere bene il fenomeno, essere più consapevoli della loro funzione di prevenzione del reato e riconoscerne i segnali premonitori dal comportamento dei ragazzi. Inoltre sarebbe auspicabile, proprio alla luce delle importanti novita’ introdotte dalla legge 71/2017 e nelle Linee di Orientamento per la prevenzione e il contrasto del Cyberbullismo del MIUR, promuovere nelle scuole anche progetti di “peer education” ossia educazione alla responsabilita’ tra pari: nella peer education (alla lettera “educazione tra pari”), un giovane opportunamente formato può diventare educatore paritario ed intraprende attività formative con altri giovani suoi pari, cioè simili quanto ad età. L’obiettivo ambizioso ed auspicabile rimane quello che ogni club possa promuovere almeno un incontro presso le scuole del territorio.
Ringrazio il Governatore Giuseppe Cristaldi che ha voluto affidarmi ancora questo service che ritengo di massima attualità e di reale utilità per i giovani. Non mi resta che augurarvi buon lavoro!

Elio Garozzo – Chair Distrettuale per la campagna contro il Cyberbullismo
tel. 339 1064040
e-mail: garozzo.elio@gmail.com